333 48 13 684 | 051 69 70 601

accorsi06@gmail.com

Ricerca inquilino, verifica reddituale e solvibilità

Se anche tu ti sei trovato a pensare di poter affittare casa per sfruttare così il tuo immobile, sappi che in tanti lo stanno già facendo. Il periodo di crisi infatti sta portando molti di noi a mettere in affitto la propria casa per avere un guadagno in più. Se non hai mai affittato casa e vuoi ridurre la probabilità di avere dei problemi, come l’imbattersi in un inquilino non pagante o addirittura per non subire danni alla casa, ti basta seguire alcune accortezze nel momento della scelta dell’inquilino e della firma del contratto e delle clausole, oppure quando stai per pubblicare l’annuncio.

immobiliare accorsi ricerca inquilino verifica reddituale

Ecco dieci consigli per trovare l’inquilino ideale:

  • Scrivi un annuncio esauriente: questo ti permetterà di conoscere solo potenziali inquilini che hanno un quadro ben preciso delle condizioni dell’affitto e con le giuste possibilità economiche per prendere in affitto la tua casa.
  • Conoscere bene il potenziale affittuario: questo ti permetterà di capire se la tua casa è adatta all’inquilino scelto. La presenza di animali nella casa o di bambini piccoli non ti assicura la massima cura dell’abitazione, perciò conoscendo bene chi hai davanti potrai fare la scelta migliore.
  • Scegliere un inquilino con un lavoro fisso: un contratto a tempo indeterminato può essere la garanzia che ti assicura i pagamenti entro i termini da te stabiliti. Assicurati sempre che la persona a cui vuoi affittare casa abbia un lavoro fisso e, se necessario, richiedi la documentazione che accerta la stabilità economica dell’inquilino.
  • Chiedi una raccomandazione ai proprietari di casa precedenti: questo ti permetterà di “conoscere il passato” dell’inquilino e i suoi comportamenti nella casa precedente. Attenzione il proprietario della casa precedente potrebbe raccontarci storie false proprio per liberarsi dell’affittuario.
  • Prima di raccogliere informazioni, chiedi il permesso al coinquilino: puoi accertarti del passato economico dell’inquilino e della sua stabilità avendo accesso al suo istituto di credito, senza doverti avvalere della certificazione bancaria.
  • Se necessario, chiedi la certificazione bancaria: nonostante ciò che è stato detto nel punto precedente, la certificazione bancaria è molto utile perché ti protegge dai mancati pagamenti e nel caso di danni all’immobile. Potrebbe essere un problema richiederla ad un inquilino con reddito basso ma se decidi di chiederla (puoi o devi chiederla in base al tipo di immobile) ricordati di attualizzarla non appena si conclude il lasso di tempo di durata del contratto.
  • Nella tua ricerca inquilino, non dare importanza solo all’aspetto economico: stabilità economica e un lavoro fisso non fanno di una persona il coinquilino perfetto. Dai importanza anche all’impressione che ti fa l’inquilino chiedenti ad esempio se sarà in grado di avere cura della casa.
  • Chiedi la caparra: questa equivale ad una mensilità di affitto se l’immobile viene affittato ad uso abitazione e a due mensilità qualora l’immobile venisse affittato per uso commerciale. La caparra è obbligatoria per legge e di conseguenza hai il diritto di pretenderla.
  • Stipula un’assicurazione sull’affitto: è necessario informarsi prima sul prezzo, ma questa assicurazione puoi gestirla direttamente tu e consiste nella garanzia di pagamento di massimo dodici mensilità che non ti sono state pagate, il rimborso dei danni subiti per vandalismo o rovina dell’immobile e conseguenti spese legali, qualora il capo della polizia lo ritenesse necessario.
  • Diffida della perfezione: le persone sanno cosa un proprietario vuole sentirsi dire (“non faccio feste”, “assumerò una donna di servizio”, “ho un lavoro fisso”…), diffida da colui che ti sembra l’inquilino perfetto e cerca di approfondire la ricerca inquilino professionalmente, per non avere spiacevoli sorprese!

Con i servizi telematici in sede, faremo tutto noi: registrazioni dei contratti e successivi adempimenti e aggiornamenti. Non preoccuparti più delle scadenze contrattuali, se ci affidi la gestione della locazione penseremo noi a tutto: scadenza del contratto, aggiornamenti istat, aggiornamenti all’inquilino e versamenti dell’imposta di registro non saranno più un problema.

.